martedì 2 ottobre 2007

l'idea credo sia semplice.
gli facciamo la guerra al supermercato.
basta acquistare carta igienica scozzese o biberon dal nepal.
facciamo girare meno denaro, meno ne gira e meno pizzetti ci sono, facciamoci le cose in casa, costruiamo banche del tempo.
non dico che si debba fare domani ma provare fin dalle piccole cose di tutti i giorni.
ci vorrà un po' di tempo forse, ma il risultato è garantito. il fulcro, lo strumento del potere è il denaro, il trasporto il mezzo per procurarselo. più faccio girare una merce e più ci guadagno.
vale per la droga come per i pomodori.

1 commento:

Palindromo ha detto...

Hai ragione, l'idea è semplice... siamo così abituati all'idea di valore aggiunto che è diventato di gran lunga più alto del valore intrinseco del prodotto... e tristemente è diventato l'unico mezzo per "far girare la nostra economia". L'idea della Banca del Tempo è praticabile a patto che ci sia una logica diversa... il senso credo stia essenzialmente nel vivere il proprio tempo facendo le cose che più ci soddisfano, non nell'accumulare tempo da "spendere"... altrimenti teniamoci il denaro!